4 passi per scrivere un post efficace

4 passi per scrivere un post efficace

Una delle figure professionali più in voga del momento è senza ombra di dubbio quella dell’influencer. Ottimi guadagni e notorietà ne fanno l’aspirazione di molti. Tuttavia non si possono raggiungere grandi risultati se non si affina l’abilità di scrivere un post nel modo corretto e non si programma l’attività di un blog.

Scrivere e pubblicare un post per un blog non è particolarmente complesso, ma si tratta di una capacità da affinare nel tempo attraverso la pratica. Studiare la teoria non basta! Ci sono diverse fonti dalle quali attingere alle nozioni teoriche quali libri, articoli sul web, ecc… ma non serviranno a nulla se non ti avvierai a scrivere, scrivere e ancora scrivere. Questo non deve scoraggiarti, ma al contrario spronarti a persistere per migliorare fino al punto da consentirti di raggiungere un livello di capacità di scrittura di post tale da aumentare le tue opportunità di carriera. Scrivere un buon articolo ti consentirà di riuscire molto più facilmente a mostrare al mondo i tuoi talenti e la tua esperienza su un determinato argomento o settore.

A questo scopo ho pensato di darti 5 brevi consigli per scrivere un post che abbia maggiori possibilità di risultare interessante per il lettore.

1. Pianificazione

La base della creazione di un post è costituita dalla decisione dell’argomento da trattare che dovrà essere di interesse per il lettore. Quindi bisognerà passare alla ricerca per trovare quanto più materiale possibile sull’argomento e aggiornarsi guardando occhio critico a quanto succede in tempo reale.

Una volta che si avrà ben chiaro di cosa parlare e come farlo si passerà alla scrittura che dovrà essere fatta in moto attento senza la pressione di avere dei tempi (spesso la stesura di un post richiede più di 2 ore).

2. La scelta del titolo

Scegliere un titolo appropriato, efficace e d’impatto è una missione non semplice, ma che può determinare il successo o meno di quanto scritto nel post. Questo perché sarà il titolo a stuzzicare o meno l’interesse del lettore che se stimolato sarà indotto a proseguire nella lettura.

E’ bene anzitutto essere pratici e scegliere un titolo specifico che renda bene l’idea del contenuto del testo. Da evitare sono i titoli poco chiari e non concreti. Tra i più efficaci disponibili in rete citiamo qualche esempio: “Come fare a…” o “La top 10…” oppure “La guida completa per….”
Un ulteriore fattore che può essere valutato positivamente dal pubblico è l’inclusione di dati e statistiche.

3. Il testo

La fase successiva consiste nello scrivere il corpo del testo. Una buona idea può essere quella di scrivere il post per intero in prima stesura per non rischiare di rompere la concentrazione sul focus da raggiungere.
Occhio a non essere eccessivamente prolisso, i post non devono essere lunghi, e a rispettare una scaletta che deve prevedere una premessa, un corpo centrale e delle conclusioni.

Successivamente si può passare ad una revisione del testo. Una carta vincente può essere rappresentata dalla rilettura a distanza di poco tempo, tuttavia sarà bene resistere alla tentazione di aggiungere ulteriori dettagli ad ogni rilettura per evitare di aggiungerne troppi.

4. Le immagini

E’ dimostrato che aggiungere delle immagini al post ne aumenti decisamente l’efficacia. Ricorda: le immagini hanno un enorme potere e possono essere utilizzate a diversi scopi, per rendere più comprensibile il testo, per renderlo immediatamente visualizzabile attraverso la sua rappresentazione o anche per comunicare maggiori informazioni che non possono essere incluse nel testo date le esigenze di sintesi (si pensi alle infografiche).

Quindi scegli bene le immagini da corredare al tuo post, saranno utili non solo per chi legge il post, ma anche sui social in quanto sarà la prima cosa che l’utente vedrà quando pubblicherai il link e potrà essere determinante per indirizzarlo verso la lettura.

Maggiori informazioni sul mondo del web e della SEO è possibile trovarle sul sito www.robertocosenza.it

Lascia un commento