Chiavi smarrite: cosa fare?

A tutti è successo almeno una volta di perdere un mazzo di chiavi, che siano quelle dell’appartamento, dell’ufficio o dell’auto. È una situazione molto comune, ma nella quale, anche a causa dell’agitazione del momento, è facile perdere la calma e non sapere come comportarsi.

Cosa fare quando perdi le chiavi

La prima cosa da fare è cercare meglio: potreste averle inavvertitamente messe in un’altra sezione della borsa, o in un’altra tasca. Se questo tentativo non dà buoni risultati, uno dei più noti metodi per cercare di ritrovare velocemente le chiavi perdute è tornare sui propri passi. Si può fare in due modi: il primo, ripercorrendo nella propria testa i luoghi dove si è stati; questo è un buon modo per tentare di capire dove si sono dimenticate le chiavi o dove potrebbero esserci cadute. Oppure, se siete ancora nei paraggi, rifare il percorso inverso; così potrete cercare direttamente per strada o nei luoghi che si sono frequentati. Nei negozi succede spesso di trovare chiavi e oggetti smarriti all’ingresso, perché chi li trova di solito li consegna ai commessi.
Se avete urgenza di entrare nella vostra abitazione, potete contattare partner, parenti o amici che vivono con voi. Vi apriranno la porta con la loro copia del mazzo o vi porteranno un doppione.
Se vivete da soli o se nessuno vi può aiutare, la faccenda si complica leggermente, ma si ci sono comunque delle soluzioni.

L’apertura senza scasso

L’apertura senza scasso è la soluzione migliore per aprire la porta di casa senza usare le chiavi, ma anche senza rovinare la serratura. Per questo, occorrerà chiamare dei professionisti che, con gli attrezzi e i metodi adeguati, potranno aprirvi la porta velocemente e senza fare danni.
Potete rivolgervi a un fabbro, che con una tariffa ragionevole riuscirà a farvi rientrare in casa senza problemi. Ovviamente dopo essersi accertato che ciò che volete aprire sia effettivamente di vostra proprietà. Se siete particolarmente di fretta e non avete il tempo di aspettare, potete anche rivolgervi ai Vigili del Fuoco. Il numero di emergenza a cui telefonare è il 115. Se ci saranno delle squadre disponibili nei dintorni, nel giro di pochi minuti saranno da voi e risolveranno il problema. Tenete presente, però, che non essendo solitamente un intervento di emergenza il loro servizio è a pagamento. Lo faranno gratuitamente solo se, ad esempio, avete lasciato forno o gas accesi.

Cambiare la serratura

Se non riuscite a ritrovare il mazzo di chiavi che avete perso è importante che tuteliate la vostra proprietà cambiando la serratura. È possibile, infatti, che il mazzo possa essere stato rubato di proposito da qualche malintenzionato. Per questo, potete rivolgervi a un fabbro il quale provvederà al cambio della serratura.

Come prevenire il problema

Come si dice, prevenire è meglio che curare. Se conoscendovi sapete di essere particolarmente sbadati, forse è il caso di prendere delle precauzioni. Il modo più semplice per farlo è lasciare un mazzo di chiavi di riserva a qualcuno di fidato. Lasciatene una copia a amici o parenti che vivono nei dintorni, o nella portineria del palazzo, se ancora non l’avete fatto. Oppure potete ricorrere a una soluzione “tecnologica”, perché esistono diverse applicazioni progettate apposta per risolvere questo problema. Tra la vasta scelta disponibile, una delle più famose è “Tile”. Attraverso un semplice portachiavi dotato di geolocalizzazione, “Tile” vi fa ritrovare le chiavi perse visualizzandole su una mappa sullo schermo dello smartphone. Una volta che sarete abbastanza vicini all’obiettivo, il portachiavi inizierà a suonare per attirare la vostra attenzione. Di questa e altre soluzioni ha parlato addirittura Repubblica in questo articolo di qualche anno fa.