Cioccolato, vero cibo degli dei

Cioccolato, vero cibo degli dei

Il cioccolato è apprezzato come cibo da moltissimi consumatori in quanto, grazie alle diverse varianti che lo caratterizzano, è davvero in grado di soddisfare anche i palati più esigenti. Tuttavia, forse molti non conoscono anche le proprietà benefiche di questo cibo che viene prodotto anche in Italia da specialisti e veri e propri “artisti” del settore.

I benefici del cioccolato

Come primo elemento è necessario sottolineare il contenuto in antiossidanti del cioccolato, soprattutto per quello fondente. Sono i Polifenoli in esso contenuti che consentono di godere dell’effetto anti invecchiamento del cioccolato, un effetto che si esplica non soltanto a livello esteriore, ma che consente di aiutare tutto il corpo nei suoi processi di rigenerazione.

Inoltre, il cioccolato sarebbe in grado di funzionare come leggero anti depressivo. Infatti, esso contiene la Feniletilamina, che viene anche chiamato “ormone del piacere”, la quale stimola la produzione di sostanze dall’effetto positivo come le Endorfine e la Serotonina. Queste due sostanze avrebbero effetti positivi sull’umore, consentendo di tirare “su il morale” a coloro che non riescano ad uscire da una brutta giornata. Inoltre, il cioccolato sarebbe associato al benessere fisico anche in maniera indiretta, per questo è indicato spesso come blando afrodisiaco.

I Flavonoidi contenuti all’interno del cioccolato sarebbero in grado anche di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari riducendo lievemente la pressione arteriosa e proteggendo, quindi, l’organismo da quelli che possono essere i rischi correlati proprio all’aumento della pressione stessa.

Quando mangiare il cioccolato?

Tutti questi benefici sono maggiormente assicurati dal cioccolato fondente, se non addirittura da quello extra fondente, che contiene molte più proprietà rispetto a quello al latte. Tuttavia è da sottolineare un elemento: i tannini contenuti all’interno del cioccolato riducono l’assorbimento del ferro assunto per via alimentare. Per questo si consiglia di non mangiare il cioccolato subito dopo un pasto nel quale ci si sia voluti assicurare una buona razione di ferro.

Lascia un commento