Come combattere la forfora

Come combattere la forfora

La forfora è quel fenomeno per il quale le cellule epiteliali del cuoio capelluto si staccano da esso in quantità maggiore rispetto ad una situazione normale. Infatti, anche la pelle del cuoio capelluto ha un proprio “ricambio” fisiologico ma quando questo diventa eccessivo si parla di forfora vera e propria.

Come combattere la forfora: le cause

Le cause di questo fenomeno possono essere molteplici e anche presentarsi in modo combinato: si va dal forte stress all’alimentazione troppo grassa, sino alla scarsa (o, al contrario, eccessiva) igiene, passando per l’utilizzo di prodotti quali la lacca e il gel, che possono aggredire la cute e provocare questa sorta di “difesa” contro gli agenti esterni; in quest’ultimo caso si parlerà di “forfora secca” che ha come rimedio quello dell’interruzione dell’utilizzo di determinati prodotti.

Per controllare e combattere la forfora possono essere presi in considerazione diversi tipi di rimedi.

Il primo, e fondamentale, consiste nel curare l’alimentazione, evitando cibi troppo grassi e i fritti e prediligendo frutta e verdura fresche. Inoltre, è sempre bene spazzolare spesso i capelli, e nelle diverse direzioni, in modo da favorire il distacco delle squame in modo volontario. Infine, è meglio evitare di tenere la testa troppo coperta, soprattutto quando faccia caldo.

A livello topico possono essere utilizzati dei rimedi in grado di normalizzare la situazione e ridurre la forfora.

Esistono appositi shampoo a base di selenio e zinco piritione che consentono di ridurre l’insorgenza della forfora: sarà necessario curare l’igiene del cuoio capelluto e lavare i capelli tre volte alla settimana. Inoltre, il medico potrà prescrivere anche delle applicazioni a base di acido acetilsalicilico, o di alukina in grado di riportare la situazione alla normalità.

Se, invece, alla forfora si accompagna anche il rossore e una desquamazione davvero importante si potrebbe trattare di una vera e propria dermatite seborroica che dovrà essere curata dal dermatologo.

Lascia un commento