cosa fare quando l'amante ti lascia

Cosa fare quando l’amante ti lascia

Essere lasciati dall’amante rappresenta probabilmente una delle esperienze più difficili e dolorose da affrontare, sia che si abbia una relazione stabile sia quando non si hanno legami.

Vediamo come affrontare questo genere di situazione nel migliore dei modi!

L’amante ti lascia, come reagire inizialmente

Quando l’amante ti lascia, la tristezza per aver perso quel partner con cui condividevi un legame unico e particolare, lascia grande sconforto.

Essere scaricati non è mai bello e proprio per questo motivo è bene cercare di adottare un atteggiamento totalmente diverso rispetto a quello a cui si è propensi in questi casi, cioè rimanere da soli.

Devi cercare di riempire le tue giornate con cose da fare, per non sentire la mancanza dell’amante e soprattutto bisogna distrarre la mente, per evitare di torturarsi cercando di capire quali motivi abbiano portato alla rottura.

 

Riconquistare o lasciare l’amante?

Ora, dopo che sono passati diversi giorni dalla rottura con l’amante e hai ben chiara la situazione, devi prendere una decisione fondamentale per te: meglio riconquistare l’amante oppure lasciarlo andare per sempre?

Questa decisione deve essere presa dopo un periodo di attenta riflessione, dato che devi capire veramente quello che vuoi.

Inoltre tieni in considerazione che la decisione finale che prenderai dipende parecchio dal tuo attuale stato: se sei tu l’amante che tradisce la partner, la decisione che potresti prendere sarà differente da quella che assumerebbe una persona single che ha un amante impegnato.

 

Riconquistare l’amante, perché farlo

Generalmente riconquistare l’amante è un tipo di decisione che prende chi nella coppia è single.

In questo caso potrebbe scattare nella mente quella voglia di competizione con il marito/moglie dell’amante per dimostrare di essere migliore rispetto al compagno ufficiale.

Se decidi di riconquistare l’amante devi cercare di capire quali siano le mancanze nella coppia “ufficiale” per cercare di colmarle.

Facciamo un esempio: il tuo amante è un uomo sposato che ama alla follia il sesso estremo ma che con la sua donna non consuma quel genere di rapporto.

Tu devi necessariamente offrire al tuo amante questo genere di relazione, affinché lo stesso capisca che tu sei la persona che fa al caso suo.

Stesso discorso se tu sei un uomo e la tua amante è una donna sposata che ama dominare, per esempio, usando i suoi piedi come arma di seduzione e strumento di piacere.

In entrambi i casi devi dimostrare di avere quella marcia in più per poter effettivamente essere reputato migliore del partner classico del tuo amante.

 

Lasciare andare l’amante

Tale decisione viene presa nel momento in cui tu capisci che tuo marito o tua moglie valgono molto di più della classica relazione sessuale con l’amante.

Generalmente si tratta di una riflessione che riesci ad effettuare quando la relazione con il tuo amante è agli sgoccioli oppure quando rivaluti il tuo partner.

Se decidi di lasciare andare l’amante, ovvero di non contattarlo nuovamente, devi per forza focalizzare la tua mente su altri tipi di attività, facendo quindi in modo che tu possa vivere serenamente la tua vita.

Essere lasciati dall’amante potrebbe essere sinonimo di un nuovo inizio, di una vita con il tuo partner oppure da single migliore sotto ogni punto di vista o ancora l’opportunità di iniziare una nuova relazione con una persona che condivida la tua stessa condizione.

Hai mai sentito parlare dei siti su cui incontrare persone sposate proprio come te?

Questa è la soluzione ottimale, in quanto si ha la certezza di incontrare una persona impegnata, come te, che ha le tue stesse esigenze e che non desidera andare incontro a complicazioni. Io sono iscritto al sito www.piccolosegreto.it e mi sento di consigliartelo. Ho trovato la massima discrezione e persone selezionate.

Ora mi sento una persona serena e soddisfatta della mia vita!

Lascia un commento