L’usato conviene sempre

Comprare usato significa dare nuova vita a un oggetto che non ne avrebbe. Questa è una scelta che aiuta l’ambiente e, non meno importante, il portafoglio.

Indubbiamente si deve uscire dall’ottica di comprare come se si potesse scegliere da un catalogo, per cercare di trovare nel mercatino dell’usato qualcosa che incontri il nostro gusto e le nostre necessità.

Certo è che bisogna muoversi immediatamente quando si vede qualcosa che piace perché il prodotto è spesso unico e non ripetibile. Bisogna agire subito perché si trova nel banco quella volta e può essere preso da chiunque passi, anche solo per caso, presso il mercatino.

Perché conviene comprare oggetti usati

I motivi sono molteplici e diversi. Vediamone alcuni.

Sicuramente gli oggetti hanno un prezzo minore. Non ci si trova di fronte a una scelta smisurata di prodotti, ma si possono trovare delle cose che sono uniche nel loro genere, oppure anche fuori produzione e che non si trovano più oppure, più semplicemente, a un prezzo inferiore di come le abbiamo già viste da nuove.

L’idea, poi, di prendere un oggetto che in una casa non serva più e di ridargli una nuova collocazione senza che questo finisca con l’essere buttato, offre la possibilità a tutti di poter contribuire a non aumentare l’uso di prodotti destinati alla rottura e al gettito finale. Acquistare un prodotto usato significa contribuire ad allungare la vita di un oggetto e, così, a essere meno partecipi di un consumismo spesso sfrenato.

Detto ciò si possono scegliere una miriade di prodotti da acquistare essendo i mercatini dell’usato, un concentrato di oggetti che spaziano in tutti i campi.

Dove andare

Scegliere un mercatino dell’usato significa entrare in un mondo con mille sorprese che variano di giorno in giorno. Tutto è molto fortuito e casuale. Una volta si potrebbe non trovare nulla e un’altra avere la fortuna di vedere esattamente quello che stavamo cercando da tempo e perfino a buon prezzo. A Firenze, per esempio, c’è il mercatino dell’usato, raggiungibile in internet sul sito Mercato usato Firenze in cui si possono trovare oggetti di tutti i tipi.

Cosa comprare

Nei mercatini dell’usato esistono diverse sezioni in cui potersi immergere e scoprire delle cose che magari non si conoscevano neppure! Per esempio esistono vaste zone di oggettistica relativa al tempo libero. Esistono molti reparti in cui ci sono libri suddivisi per materia, nonchè stampe e riviste d’epoca oppure vecchi dischi o cd oppure DVD. In seguito, per i più appassionati, esistono delle buone occasioni sui fumetti e i francobolli d’epoca oppure per tutto ciò concerne la fotorafia o le consolle e relativi giochi. Certe volte si possono trovare dei pezzi mancanti o non più prodotti di alcuni computer e accessori che ormai ruotano solo nel circolo dell’usato.

Un angolo solitamente molto ricco è quello relativo all’abbigliamento. Se ne trova di tutti i tipi e relativamente a tutti i capi.

Come già accennato si può trovare solo il capo disponibile e non altri di altre taglie, ma a volte è possibile provarli e deciderli se prenderli. Gli abiti comprendono di tutto: dalle magliette ai giubbotti, dai pantaloni alle camicie, finanche le scarpe.

Di solito ci sono anche molti prodotti relativi la casa: bicchieri, vassoi, servizi, posate, thermos, vasi, e tutti i complementi di arredo come le cornici, gli specchi, i quadri e i soprammobili.

Una delle zone più ‘ingombranti, poi, è quella mobili che, per loro natura, occupano molto spazio.
In questo reparto ci possono essere molte buone occasioni soprattutto per chi non vuole spendere o non può spendere più di tanto. Così non è difficile vedere diversi tipi di scrivania per lo studio, tavoli per la cucina per la camera da pranzo, intere cucine ed elettrodomestici piccoli e grandi. Non è difficile trovare intere composizioni per le stanze, magari non più utilizzate dai proprietari per un cambio di arredamento o per inutilizzo.

Raccomandazioni

Comprare l’usato può essere un buon affare, ma bisogna tener conto di alcuni fattori per non incorrere in errori. Prendere ciò che occorre nell’ottica di usarlo per come è o per come potrebbe diventare. Osservare bene gli oggetti e controllare che non siano rovinati o almeno che non lo siano in maniera irrisolvibile, per cui guardare bene bicchieri e piatti, cerniere, meccanismi e tutto ciò può essere suscettibile di rottura. Per il resto, con un pizzico di fortuna, si può trovare molto di quello che si cerca senza spendere grandi cifre.

Lascia un commento