Lavanda

Piante per giardino: consigli utili

Il sogno di tantissime persone è quello di avere un giardino dove poter trascorrere attimi di pace e di relax, immersi nel verde e nella natura. Non bisogna, però, farsi trasportare troppo dall’entusiasmo e dalla voglia di fai-da-te poichè la realizzazione di un giardino deve essere ragionata e progettata in base a diversi parametri, per non ritrovarsi nelle condizioni poi di non sapere come e quando gestirlo.

L’importanza della pianificazione

Quando si sta per realizzare un giardino, una delle cose più importanti è ragionare sulla zona nella quale lo stesso è ubicato. Questo perchè, ovviamente, in base allo specifico clima geografico sia il terreno che le eventuali piante che si vorranno collocare devono subire dei trattamenti mirati e dedicati. Inoltre, mentre nei luoghi più caldi si potrà spaziare fra una scelta molto più ampia di piante da giardino, nelle zone in cui le temperature sono più rigide bisognerà orientarsi su piante che resistono molto bene al gelo.

Non si deve dimenticare, poi, che è fondamentale informarsi sul tipo di esposizione che ha durante l’arco delle 24 ore il proprio giardino, in modo da scegliere esattamente dove vanno posizionate le piante. Altro punto focale è quello dell’irrigazione. In base, dunque, all’entità degli spazi e alla varietà delle piante, si dovrà decidere se montare un sistema di irrigazione automatica o se poter agire manualmente con una semplice canna dell’acqua.

Come scegliere le piante da giardino

Non facciamoci ingannare da quelle che sarebbero le nostre personali preferenze. Prima di piantare un albero, una pianta fiorita o un semplice arbusto, dobbiamo essere a conoscenza delle loro caratteristiche e valutare se le stesse siano adatte al nostro spazio. Se non siamo degli esperti del settore o degli abili giardinieri, le piante più semplici da coltivare sono ad esempio le rose, molto diffuse sia per il fatto che sono piante perenni sia per la facilità di manutenzione e per le loro fioriture abbondanti. Anche il Viburno viene tantissimo adoperato nei giardini in quanto sopporta sia il caldo che il freddo, non deve essere costantemente potato e resiste a qualsiasi tipo di parassita.

Ci sono anche le piante “sempreverdi”, definite così in quanto non perdono mai le loro foglie e pertanto rendono l’ambiente sempre ricco e colorito. Fra queste abbiamo l’oleandro e l’agrifoglio, entrambi in grado di regalare delle splendide fioriture. Per chi ha bisogno di tutelare la propria privacy ed innalzare delle barriere la scelta può ricadere sul bambù oppure più semplicemente sul gelsomino che in pochissimi mesi è in grado di creare dei fittissimi ed impenetrabili muri di foglie e fiorellini dal gradevolissimo profumo.

Come dare un tocco di colore al proprio giardino

Se siete amanti dei fiori, quale occasione migliore per riempire il proprio giardino di colori e profumi. Fra i più belli c’è senza ombra di dubbio la lavanda, che dura tutto l’anno e che ha una fragranza meravigliosa. Non per altro viene usata anche nei cassetti e negli armadi per profumare indumenti e biancheria. Per chi vuole stupire e stupirsi, uno spazio può essere dedicato all’ibiscus, fiore dalla particolarità unica: dura solo un giorno ma continua rapidamente a fiorire; in pratica una rinascita continua. D’inverno i ciclamini fanno da padroni: resistono al gelo, non necessitano di particolare irrigazione ed hanno dei colori meravigliosi.

Se avete necessità di fiori che resistano al caldo perchè il vostro giardino è esposto molto al sole allora la scelta deve ricadere sulla dipladenia (rampicante che continua a rifiorire), sulla gazania (simile molto alla margherita e che al sole schiude i suoi ampi petali) o su ad esempio le sunpatients che amano il sole e che in men che non si dica si infoltiscono in modo ampio ed abbondante.

Come abbellire un giardino con dei mobili fantasiosi

Lascia un commento