La storia delle danza latino americana

Il ballo è da sempre stato un metodo utilizzato dall’uomo per comunicare emozioni che a parole non si riuscivano a spiegare.
Nell’origine delle danze latino americane sono racchiusi non solo i caratteri distintivi dei paesi dove traggono origine, ma messaggi importanti.
Le Danze Latino Americane riconosciute comprendono cinque balli: Cha Cha Cha, Jive, Rumba, Samba e Paso Doble. In questa breve guida cercheremo di darvi le principali informazioni che riguardano ogni stile.

Cha Cha Cha

Iniziamo dal primo il Cha Cha Cha che nasce a Cuba nei primi anni del XX secolo. Uno degli stili più popolari tra quelli caraibici, per alcuni è una derivazione del Mambo per altri deriva dal Danzòn. Trova diffusione nei primi anni cinquanta e il suo nome sembra essere legato al suono riprodotto dalle scarpe durante la danza. È un ballo di coppia più semplice della Salsa caratterizzato da tre piccoli passi ballati diagonalmente.

Il Jive

È una danza di origine nordamericana che veniva ballata dagli afroamericani nei primi anni quaranta. La musica che accompagna questa danza è in stile swing. Nasce in un periodo storico di grande recessione economica e a cavallo delle due guerre mondiali. Soldati canadesi e statunitensi diffusero questo stile nelle varie nazioni dove combatterono. È una danza in ritmo 4/4, il primo vero precursore del rock and roll. Comprendono movimenti come il lancio in aria e la rotazione del partner.

La Rumba

La Rumba nasce a Cuba nel 1878, dopo l’abolizione della schiavitù. Una forma di comunicazione che nasce dall’esigenza di dimostrare i propri sentimenti di riscatto e orgoglio. La musica trae origine dall’unione di ritmi spagnoli con quelli africani. Quando mancavano i classici strumenti per riprodurre i suoni venivano usati utensili domestici come piatti o mestoli di legno. La Rumba classica si divide in tre tipologie:

    • Yambù, uno stile dove i due ballerini non si toccano. La dama attraverso la riproduzione di figure molto sensuali attira a sè il proprio cavaliere.
    • Guaguancò, uno stile che simula l’atto amoroso con ritmi più veloci rispetto al precedente.
    • Columbia, una tipologia che trova origine nelle zone rurali dove lo scopo della danza per l’uomo è quello di dimostrare la propria virilità e potenza. Il ritmo è crescente e nella danza viene incluso anche l’uso di coltelli.

A causa dei suoi messaggi molto espliciti per molto tempo la Rumba è stata confinata nelle periferie delle città. Divenne un ballo diffuso negli USA e in Europa solo nei primi anni cinquanta.

Samba

È uno stile musicale originario del Brasile. Secondo alcune ipotesi deriva da Zampo, una denominazione che identificava i Brasiliani in base alla loro origine, se di discendenza africana o indio. Si diffuse all’inizio del XX secolo a Rio de Janeiro precisamente a Salvador da Bahia, il porto dove arrivavano gli schiavi dall’ Africa. Come altre danze caraibiche il suo scopo originale era di tipo rituale, ma nei primi anni ’20 si diffuse come ballo sociale e di intrattenimento. Un ballo strettamente tipico del carnevale.

Il Paso Doble

Nasce nei primi anni del 1900, nell’ambiente culturale e sociale delle arene e si inspira ai movimenti del torero nella lotta contro il toro. Come questo deve dimostrare potenza e carattere contro l’animale anche il cavaliere farà altrettanto con la sua dama. Nella danza vengono espressi sentimenti di sfida, attacco e passione. Il suo nome significa letteralmente Passo Doppio. Nel corso degli anni ha subito un’influenza dal Flamenco e iniziò ad essere un ballo diffuso nei primi anni ’30 grazie a Monsieur Pierre, un giovane Francese che insieme alla sua dama era rimasto affascinato da questo ballo nei suoi viaggi in America Latina. Una volta tornato in Europa ne contribuì alla sua diffusione.

Conclusioni

La danza comunica sentimenti ed emozioni forti. Negli ultimi anni il ballo di sala e gli stili latino americani hanno riscoperto una nuova primavera grazie a trasmissioni televisive e reality che li hanno resi sempre più popolari. La danza aiuta a sviluppare abilità fisiche, mentali ed emotive.